Squat Jump guida

Squat Jump, i benefici per gambe e glutei

Lo squat jump è un esercizio per tutto il corpo che, spesso, non richiede attrezzature e lavora principalmente sulle gambe e sul tronco, in particolare, sui glutei, sui muscoli posteriori della coscia, sugli addominali, sui quadricipiti e sui polpacci. Gli esercizi sono principalmente quelli che esegui per lo squat di base, con l’aggiunta del salto.

Squat jump: a cosa serve

In particolare, lo squat jump ti serve per allenare la parte inferiore del tuo corpo, quindi, per tonificare i glutei e snellire le gambe, favorendone il dimagrimento e migliorandone la massa muscolare.

Benefici dello squat jump

Vuoi cosce e gambe ben sagomate, resistenti e modellate? Beh, allora lo squat jump è l’esercizio adatto a te! Ti aiuta, infatti, ad esercitare i quadricipiti e i polpacci mentre tonifica il tuo corpo in maniera molto efficiente. Esistono molti benefici connessi a questo esercizio. Diamogli un’occhiata.

foto di jump squat

Lo squat jump, non solo ti aiuta a tonificare i muscoli delle gambe, ma ti aiuta anche a promuovere un ambiente anabolico, grazie all’utilizzo di amminoacidi che aiutano riparare e rinforzare le fibre muscolari.

Guadagnando tono muscolare, risulta essere, inoltre, uno dei modi migliori per bruciare calorie: infatti,  con ogni chilo di muscolo guadagnato, si bruciano intorno alle 50-70 calorie.
Le gambe sono cruciali per la mobilità, lo squat jump può aiutarti a rallentare l’indebolimento naturale dei gruppi muscolari e contribuisce a migliorare l’equilibrio e la postura.

Studi scientifici hanno dimostrato che lo squat jump aiuta gli atleti ad ottenere migliori prestazioni, in particolare negli esercizi di resistenza; questo è il motivo per cui questi esercizi sono parte integrante di un gran numero di sessioni di preparazione atletica.

il movimento corretto

Impara il giusto esercizio di base, per eseguire alla perfezione anche tutti gli altri tipi di esercizi di jump squat.

movimento corretto squat jump

Vediamo come fare: dapprima inizia con i piedi un pò più larghi rispetto alla larghezza delle spalle; metti le mani dietro la testa con le dita intrecciate e decidi la direzione del salto, che sarà verticale e perpendicolare al tuo asse corporeo.

Dopodiché, in piedi in altezza, scendi in posizione accovacciata, con le cosce leggermente in alto rispetto alle ginocchia  e datti uno slancio rapido per saltare:  a mezz’aria, il tuo corpo deve essere dritto. Facile, no!?

Tipi di squat jump

Esistono diversi tipi di jump squat, che variano o per alcuni cambiamenti nel movimento o per l’uso di pesi e attrezzi specifici. Qui sotto trovi le varianti principali:

  • squat jump su step: questo esercizio è, praticamente, uguale a quello di base, solo che dovrai utilizzare uno step e, quindi, partire, accovacciato sull’attrezzo
  • squat jump con peso: jump squat di base con l’ausilio di pesi; in questo caso, viene utilizzato un manubrio, che devi tenere saldamente alle estremità delle mani e portarlo davanti al petto
  • split squat jump: devi saltare in una posizione delle gambe divisa, con una gamba in avanti e una gamba indietro, flettendo le ginocchia e appena sceso, devi invertire immediatamente la posizione delle gambe
  • squat box jump: squat jump di base, con salto in avanti su un ostacolo, di solito una panca o un box in legno di varie dimensioni
  • trx jump squat: squat jump di base, con l’ausilio dell’attrezzo trx, ossia un sistema di sospensione composto da due cinghie fisse
  • one legged jump squat: devi mantenerti in piedi sulla gamba destra, accovacciati, mantenendo il ginocchio destro in linea con le dita dei piedi, poi salta e atterra sulla pianta del piede. Ripeti sulla gamba opposta

Squat Jump Video

Come al solito, so benissimo che un video può spiegare meglio di tante parole un esercizio fisico. Qui infatti trovi un paio di video tutorial per imparare le tecniche di base di questo esercizio veramente fantastico e migliorare le tue prestazioni fisiche!

Il primo video, che trovi sopra, è ben spiegato ma è in lingua inglese. I movimenti sono chiari, ma se preferisci una versione in italiano ti suggerisco questo in cui puoi vedere l’intera esecuzione dell’esercizione.

PUNTEGGIO SMARTWORKOUT

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *